Aggiornare un CD di installazione di Windows XP SP1 a SP2 …

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 LinkedIn 0 Email -- 0 Flares ×

Ho appena comprato un minipc per gestire i multimedia sul mio televisore HD ( per chi fosse interessato è un MSI – Wind Box DE500 e l’ho preso su e-price.it ).
L’ho comprato in versione FreeDOS perchè possiedo un CD di installazione di Windows XP originale d’annata del 2002 e siccome non ho bisogno di installare chissà che software per gestire il mutimedia ritenevo mi andasse più che bene il buon caro vecchio XP.

Mi porto a csa il giocattolo e comincio a settare il tutto, mentre installo XP mi appare il famigerato blue screen of death !!!
Potete immaginare lo sconcerto di tutti i santi in paradiso e anche di qualche divinità da tempo dimenticata nel sentire il proprio nome ululato alla luna nel bel mezzo di una tranquilla notte mestrina.

Da bravo geek mi noto il codice d’errore che evidenziava un problema con il file PCI.SYS e comincio a googlare speranzoso.
Il problema è che essendo il disco di installazione di XP vetusto le nuove macchine richiedono che la versione di Windows XP sia almeno la SP2 mentre io avevo la SP1 …
In effetti la colpa era un pochino mia, per fare lo sparagnino avevo preso la versione FreeDOS mentre con appena 70 € in più c’era la versione con Windows 7 preinstallato

2 soluzioni, comprare una nuova versione di XP o Windows 7 oppure lanciarsi in rete nei forum degli smanettoni veri e trovare una soluzione.

Morale della favola decido di immergermi in rete e finalmente trovo la soluzione !

La soluzione si chiama Slipstreaming ( http://www.winsupersite.com/article/showcase/slipstreaming-windows-xp-with-service-pack-2-sp2.aspx ) praticamente si tratta di estrarre dal disco di insatllazione originale di Windows XP i file di installazione, copiarli sul proprio disco, fare il merge con SP2 e poi fare il burn di un CD bootabile che a questo punto è una Windows XP originale ma versione SP2.

Il tutorial che trovate allink sopra è fatto molto bene anche se un po’ datato, un solo probelma, avete bisogno di un’altro PC per fare tutta l’operazione.

Per sicurezza comunque conviene testare la installazione su una macchina virtuale per essere sicuri di non sputtanare il nuovo PC.

In bocca al lupo, a me ha funzionato !

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 LinkedIn 0 Email -- 0 Flares ×