Su Marchiori e Volunia il motore di ricerca Italiano

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 LinkedIn 0 Email -- 0 Flares ×

Premetto che ancora non ho avuto modo di entrare come super user in Volunia, come molti però oggi mi sono collegato durante la conferenza stampa di presentazione e devo dire che la mia impressione generale del progetto in se è positiva.
E un insieme interessante di intuizioni, déjà vu e idee a volte ingenue ma intriganti che solo i prossimi mesi ci potranno dire se riusciranno a vincere la naturale inerzia e resistenza del pubblico.

L’impressione sui modi di presentazione e sul look and feel di tutto il progetto invece è fortemente negativa. C’è da chiedersi perchè non si sia voluto/potuto investire in comunicazione per un progetto così interessante che quindi come risultato ha proprio nella sua immagine le pecche peggiori e che hanno aperto il fianco a bordate di critiche e dileggi vari.

Però le mie critiche si fermano qui a differenza invece di moltissimi guru del web senza neanche una startup di successo alle spalle ma con moltissimi articoli, bloggate, keynote pretenziosi e aria fritta prodotta negli anni recenti che sparano ad alzo zero sul povero Marchiori e sulla sua idea. Sembrano non apprezzare il coraggio, il coraggio anche di fallire che invece si deve avere quando si investe nelle proprie idee. Forse perchè loro stessi non ne hanno, come i critici musicali, teatrali o cinematografici sono tutti grandissimi teorici, ma non hanno i coglioni per giocarsela in prima persona, cercare finanziatori affrontare le critiche, veri leoni della tastiera e nulla più.

Io francamente sono curiosamente affascinato sia da Marchiori che dal suo progetto, incredibilmente ingenuo per certi aspetti e invece estremamente intrigante per le potenzialità e il cambio di paradigma che propone, una ricetta nuova fatta con ingredienti già visti e già sperimentati. Si pensava che con questi ingredienti si fosse già visto tutto e invece se ne viene fuori questo piacevole personaggio e ci dice che secondo lui le cose possono cambiare, essere diverse, più interessanti.

Io francamente gli auguro gran fortuna e lo ammiro per il coraggio di averci provato a prescindere dal risultato che otterrà, alla fine lui si guarderà indietro e vedrà il dipanarsi del suo sogno, i suoi prematuri detrattori vedranno solo il fiume di parole che hanno profuso.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 LinkedIn 0 Email -- 0 Flares ×